Con Decreto Legge n. 76 del 16/07/2020 è stato previsto che il professionista che non comunica al proprio Ordine di appartenenza il suo indirizzo PEC incorre nella sospensione dall’Albo fino a quando non provvede.

La Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ha chiesto al Governo una modifica a tale provvedimento sanzionatorio, considerandolo sproporzionato. Tuttavia, in attesa di eventuali modifiche della norma in fase di conversione e, data la vigenza della stessa dal 17 luglio 2020, l’Ordine  SOLLECITA FIN DA ORA TUTTI I PROPRI ISCRITTI CHE ANCORA NON ABBIANO ATTIVATO O COMUNICATO UNA PEC A FARLO IL PRIMA POSSIBILE per evitare conseguenze pregiudizievoli.

Si ricorda che per attivare la PEC è anche possibile fruire A TITOLO GRATUITO del servizio messo a disposizione dall'Ordine. 

Per la procedura di attivazione è necessario collegarsi all'indirizzo https://application.grammaservizi.it/apex/f?p=120:1:::NO::P1_CLI:4, compilare il form e dotarsi dei documenti richiesti nel modulo.

Ad ogni modo, una volta attivata, l'Iscritto deve comunicarlo all'Ordine via PEC a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Si precisa che sono validi anche gli indirizzi pec, in possesso dell'iscritto, che non siano state attivate tramite l'Ordine.

 

Leggi la Comunicazione della FNOMCeO

pdf Comunicazione n 140 (289 KB)

 

 

torna all'inizio del contenuto